Il cortile...

...maledetto!

 

Tutto ebbe inizio in un giorno maledetto... e più precisamente il 21 maggio!
La storia che sto per raccontarvi è ambientata in un... cortile di una "reggia" di potenti, i famigerati: Alessiani!

Questa casba di intoccabili si Costituì e rafforzò, nei secoli, grazie a dei poveri cretini ignoranti, timorati da dio, che al tempo delle investiture e del nepotismo fomentavano la ricchezza degli Alessiani credendo nelle: ingiunzioni!

 

Un giorno alla reggia giunsero tre ricchi signorotti, i quali volevano convincere gli Alessiani ad investire non solo nel paradiso ma anche in un "ingranaggio" che li avrebbe resi tutti...s traricchi e strafamosi!

Il loro entusiasmo, ma soprattutto la loro cupidigia fu talmente contagiosa che gli Alessiani aderirono al progetto investendo molti denari!

Non si posero domande su come o chi dovesse far funzionare l'ingranaggio dei signorotti, ai "potenti" interessava solo poter aumentare il volume dei loro averi.

...E questo fu l'errore che commisero!
Dovatevo, Cattere e Nedettibe (i signorotti) nel giro di due anni dilapidarono tutti i finanziamenti degli Alessiani e finirono con il perdere anche una buona parte dei loro soldi.

 

Il progetto che avevano pubblicizzato e sostenuto all'inizio, consisteva nel sfruttare la forza lavoro di esseri considerati: braccianti... al fine di ottenere il massimo rendimento a costo zero per far funzionare l'Ingranaggio... che era rappresentato da una grande ruota - chiamata Ulidefe -, la quale, una volta attivata avrebbe a sua volta inglobato e reso operative altre piccole ruote...

 

Il megalomane proposito si rivelò un fallimento, ma la causa della rovina non fu determinata dai braccianti ma dai signorotti stessi, che ben presto si svelarono essere più dei gonzi che non dei ricchi possidenti!

Oddio, alcuni braccianti accelerarono e favorirono il fallimento, questo è indubbio, data la loro scarsa propensione ad utilizzare la materia grigia...
Tuttavia ciò che conta sapere è che la "triade" - Dovatevo, Cattere e Nedettibe - avvalendosi,fino all'ultimo, delle risorse economiche degli Alessiani poterono mettere a punto dei piani e delle strategie al fine di evitare che tutto il mondo pagano ridesse del loro tracollo!

 

Avendo capito che Ulidefe, in fondo era solo una macchina, e che non avrebbe portato a grossi risultati e proventi...pensarono bene di utilizzare al massimo... altre pedine: i braccianti!

Idea geniale!
Rendere Ulidefe...un umano... ossia, creare una ruota che, una volta messa nelle condizioni di "agire", controlli le altre ruote.

Certo... pensarono i signorotti... ecco la soluzione ai nostri problemi.
Un "uomo ingranaggio" che controlli l'operato di altri uomini!

 

A questo punto avrete senz'altro capito da dove nasce il controspionaggio...
è evidente, no? ...Dal "cortile" della reggia degli Alessiani!
...Perché l'uomo Ulidefe...è da lì che inizia ad agire e a intrappolare...

...molti secoli dopo...

 

 

Home Edilufe Spa